Precisazione del MEF sulle esenzioni Tosap per le società in house

Precisazione del MEF sulle esenzioni Tosap per le società in house

Il Ministero delle Finanze ha risposto all’interrogazione in Commissione VI precisando che alle società con capitale interamente pubblico che svolgono servizi pubblici per opere di manutenzione, spetta l’esenzione dal versamento della Tosap. Tale posizione del ministero trae fondamento dal fatto che l’articolo 49 del Dlgs 507/1993 prevede espressamente l’esenzione per le occupazioni realizzate dallo Stato e da Regioni, Province, Comuni e “loro consorzi”. E la società in house può essere equiparata a un consorzio.

Il Mef ha ulteriormente ribadito che l’esenzione spetta anche per le occupazioni di spazi e aree pubbliche effettuate da un’impresa edile appaltatrice di lavori svolti per conto del Comune: tale occupazione è infatti come se fosse stata realizzata dallo stesso Ente. L’esenzione, secondo il Ministero, riguarda anche le società in house “dovendosi, per tali intendersi quelle costituite da uno o più enti pubblici per l’esercizio di pubblici servizi, di cui esclusivamente i medesimi Enti possono essere soci, che statutariamente esplichino la propria attività prevalente in favore degli enti partecipanti”.