Tosap e Cosap dei mercati nel periodo di lockdown

Tosap e Cosap dei mercati nel periodo di lockdown

La legge di conversione del decreto rilancio ha arricchito l’art. 181 del Dl 34/2020 con l’introduzione dei commi 1-bis e 1-quater, i quali prevedono l’esenzione dal pagamento della Tosap temporanea (e del Cosap) in favore dei titolari di concessioni o autorizzazioni concernenti l’utilizzo del suolo pubblico per l’esercizio del commercio su aree pubbliche, di cui al Dlgs 114/1998. L’esenzione della tassa temporanea spetta a tutti i titolari di concessioni o autorizzazioni, vale a dire ai soggetti intestatari di concessioni di posteggio sui mercati o aree destinate al commercio ambulante, per il periodo dal 1° marzo al 30 aprile 2020, a prescindere dall’effettiva chiusura del mercato o comunque del divieto per questi soggetti di recarsi presso i posteggi assegnati. Per il calcolo andrà quantificata la parte di tributo non dovuto, facendo riferimento al numero di giorni o di ore contenute nel provvedimento autorizzatorio riferite al periodo marzo-aprile 2020. La quota del tributo esente si ritiene debba essere calcolata al netto delle riduzioni spettanti. Nel caso di pagamento già effettuato come spesso accade anche in forza di una riduzione per pagamenti anticipati, la norma stabilisce che i Comuni rimborsano le somme versate nel periodo indicato.